Protocollo di sicurezza anticontagio covid-19

PROTOCOLLO   DI   SICUREZZA   ANTICONTAGIO COVID-19

Prevenire la diffusione di COVID-19 e di agenti infettivi

Introduzione

In un momento di particolare emergenza dovuto alla presenza di agente patogeno infettivo, a causa dell’elevata rapidità di sviluppo del contagio, VESPA CLUB FABRIANO ha adottato misure specifiche volte a:

  1. Prevenire il rischio di contagio per i soci, partecipanti, accompagnatori;
  2. Intervenire tempestivamente su eventuali casi di infezione.

Il presente protocollo di sicurezza anti contagio Covid-19 è stato redatto sulla base di quanto disposto dal DL 11 GIUGNO 2020 – Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20A03194) (GU Serie Generale n.147 del 11-06-2020) Ufficio dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri prot. N. 3180 del 03/05/2020 Circolare FMSI nr 73 – Linee Guida per la ripresa dell’attività fisica dopo il lockdown per pandemia coronavirus

Si precisa che:

  • le raccomandazioni sono comunque valide per contrastare la diffusione di qualunque tipologia di virus, non solo del nuovo Coronavirus;
  • le misure di prevenzione e protezione suggerite possono subire modifiche in funzione di Leggi e/o Ordinanze emanate nel tempo dalle Autorità competenti.

Personale incaricato al servizio

Il VCF cura la fornitura e il corretto utilizzo di tutto il materiale sanitario e i DPI necessario al proprio personale incaricato per il corretto svolgimento delle operazioni di gestione dell’evento.

Il VCF preventivamente organizza il briefing per le modalità operative di tutti i settori organizzativi previsti. Con detta riunione anche se in forma cartacea verranno informati tutti i partecipanti sul comportamento da tenere. Il personale VCF dovrà far rispettare le procedure e norme contenute nel protocollo.

Indicazione per i Partecipanti

  • Indossare i dispositivi di prevenzione del contagio prescritti per ciascuna situazione quando non si è in attività dinamica (controllare anche le specifiche ordinanze norme Regionali).
    • Mantenere la distanza interpersonale minima di 1 metro, preferibilmente 2.
    • Non toccarsi mai occhi, naso e bocca con le mani.
    • Starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie; se non si ha a disposizione un fazzoletto, starnutire nella piega interna del gomito.
    • Bere sempre da bicchieri monouso o bottiglie personalizzate;
    • Gettare sempre negli appositi contenitori segnalati con la scritta Rifiuti Indifferenziati i fazzolettini di carta, i guanti, mascherina, bicchieri o altri materiali usati.
    • Evitare di toccare oggetti e segnaletica fissa.
    • Limitare ed evitare sempre gli assembramenti.
    • Evitare lo scambio di cibo e bevande.
    • Evitare il contatto con le parti di motocicli stazionati da altri utenti (manubri – selle – accessori).
    • Evitare lo scambio di abbigliamento tecnico protettivo (caschi – guanti-protezioni).
  • Evitare lo scambio di telefoni, auricolari, interfoni, Smartphone, Tablet e Navigatori GPS.
    • Evitare di lasciare in luoghi condivisi con altri, gli indumenti indossati per l’attività (giacche, protezioni, guanti, casco), ma riporli in apposite sacche, zaini o borse personali e comunque ove non possibile sempre e solo sulla propria Vespa. Una volta rientrati a casa, lavarli separatamente dagli altri indumenti.

Avere fra le dotazioni a disposizione SEMPRE mascherine, guanti e soluzioni idroalcoliche, soprattutto in mancanza di servizi igienici per lavare le mani.

Modalità di iscrizione e registrazione partecipante all’evento

Disponibile in ogni zona Dispenser igienizzante ed ad ogni ingresso da utilizzare prima di entrare ed a necessità.

All’ingresso dell’area delimitata, è predisposta una postazione identificata (gazebo all’aperto con tavolo) al quale i partecipanti devono accedere con flusso ordinato unidirezionale, con obbligo di utilizzo delle mascherine e rispetto delle distanze sociali previste (min. 1 metro).

Ad ogni partecipante – accompagnatore, all’ingresso dell’area, verrà rilevata la temperatura da parte del personale incaricato, dovranno essere segnalati i casi con temperatura corporea superiore a 37,5° ed applicata la procedura prevista per i sintomi di Covid-19 (come indicato in seguito).

Gli addetti alla postazione a seguire dovranno ritirare i documenti di autodichiarazione COVID-19 di tutti gli partecipante – accompagnatori. Al partecipante verrà verificata, da parte di tecnici VCF, la idoneità del mezzo ad esito favorevole dovrà poi ritirare i documenti di partecipazione inseriti in busta chiusa.

Per ogni partecipante è ammesso un accompagnatore.

Non potranno entrare persone se non registrate e controllate all’ingresso.

I documenti Covid-19 saranno conservati dal VCF nei propri archivi per 15 giorni e comunque non oltre i termini della fase emergenziale salvo diversa indicazione delle Autorità competenti.

Gestione area evento

Il VCF deve organizzare e gestire parcheggi e piazzole per mantenere e rispettare le distanze sociali. L’area dedicata ad ogni partecipante, il veicolo e l’accompagnatore è di minimo 9 mq inclusiva dei corridoi di transito e accesso.

Il VCF tramite personale incaricato controllerà la sistemazione e dissuadere eventuali assembramenti e assicurare il corretto utilizzo di mascherine e DPI come da obblighi di legge. Considerato che eventuali prove di abilità, controlli orari e punti di verifiche sono consentiti esclusivamente a porte chiuse, dovranno essere interdetti gli spazi che normalmente sono destinati al pubblico. Tale  operazione  deve  essere coordinata con l’Ente (Comune, Prefettura, etc.) che autorizza l’evento.

Area Prove/Controlli

Nell’area allestita per le prove potranno essere ammessi esclusivamente gli operatori incaricati dall’organizzatore. E il partecipante esclusivamente durante la fase in cui il partecipante stesso è impegnato nella prova di abilità. L’Accompagnatore accreditato potrà assistere da un apposito spazio allestito secondo le regole del distanziamento sociale: Minimo 1 metro di distanza e dispositivi di protezione individuali.

Area Parco Chiuso

Nell’area PARCO CHIUSO, se prevista, i partecipanti con la rispettiva Vespa devono essere allineati garantendo uno spazio minimo di 6 mq cadauno. Ogni partecipante, quando si trova all’interno del Parco Chiuso, deve mantenere i dispositivi di protezione individuale o casco e guanti.

L’accompagnatore può accompagnare il partecipante in Parco Chiuso esclusivamente con l’utilizzo della mascherina.

Le procedure di entrata in area prova di abilità ed allineamento vanno effettuate per singolo partecipante in fila ordinata e distanziata. L’avvicinamento alla linea di partenza (area NO STOP- Linea di controllo tempo, etc.) deve essere effettuata mantenendo la distanza di almeno due metri tra una Vespa e l’altra e comunque non è concessa prima di 1 minuto alla partenza.

Area tecnica (furgone che poi seguirà la gara con a bordo due tecnici meccanici)

Ove previsto, l’area tecnica potrà prevedere la presenza delle sole Vespa e dei tecnici incaricati alle verifiche/riparazioni; anch’essi sottoposti a controllo temperatura e triage al momento dell’inizio manifestazione. Il ritiro delle Vespa andrà fatto con accesso singolo organizzando una porta di entrata e una di uscita differenziate. In caso di necessità alle verifiche, il personale incaricato alla gestione dell’area tecnica potrà autorizzare la permanenza di una persona (partecipante/accompagnatore) purché si mantengano le distanze minime (1 metro) e l’utilizzo dei DPI.

Spazi per sosta e parcheggio Vespa

I luoghi di sosta/ parco chiuso dell’evento. Le Vespe devono stazionare negli stalli opportunamente segnalati con minimo 1 metro, preferibilmente 2 l’uno dall’altro (vedi schema SD).

Seguire la specifica cartellonistica.

Nel caso di allestimento Paddock/Piazzale Carico Scarico/ Luoghi di Sosta un distanziamento dei veicoli (furgoni-carrelli-camper altro) di almeno 5 metri.

Giacche, protezioni, guanti casco, se non lasciati a bordo Vespa devono essere riposti in apposite sacche, zaini o borse personali.

SCHEMA DISPOSIZIONE MEZZI NEL PARCO CHIUSO   (SD)

Sosta e Check point in itinere

  • Obbligo di mascherina chirurgica durante la circolazione a piedi.
  • Rispetto distanza interpersonale 1 metro preferibilmente 2 metri.
  • Stalli distanziati, rispettando lo schema SD.
  • La somministrazione di alimenti e bevande, attraverso punti di ristoro/degustazioni (nel rispetto delle normative in materia), non potranno avvenire in maniera collettiva.
  • Nel rispetto del distanziamento sociale, in caso di consegna di sacche ristoro, questa dovrà avvenire sempre all’aperto anche per incentivare il consumo in ambiente arieggiato.
  • Aerazione dei locali, in caso di eventi al chiuso con numero stabilito di presenze.
  • Sarà eseguita in caso di locali o attrezzature la pulizia /sanificazione dei locali/aree utilizzate.
  • E’ vietato lo scambio tra operatori e personale addetto all’organizzazione di dispositivi (smartphone, tablet, ecc.) e di attrezzi sportivi (casacche -cartelli di segnalazione). In alternativa,
  • prevedere adeguate sanificazioni  programmate.
  • Sono segnalate aree libere/attrezzate ove nel rispetto del distanziamento sociale poter concedere ai partecipanti lo spazio/tempo per la gestione del proprio arrivo, la preparazione della ripartenza e la gestione/scelta delle offerte turistiche previste.

Locali Ristoro

  • Tutti gli ambienti chiusi e comuni andranno ventilati e sanificati secondo le indicazioni dispositive.
  • L’accesso e la permanenza nei locali, la distribuzione e il consumo dei beni alimentari seguiranno le specifiche normative di legge.

Briefing 

Il briefing è obbligatori e può essere consegnato stampato insieme ai documenti di registrazione / iscrizione, o può essere svolto in videoconferenza nei giorni precedenti.

Premiazioni

La premiazione verrà effettuata in assenza di pubblico a fine evento con coppe preventivamente disinfettate e posizionate direttamente nell’area predisposta.

Lo spazio premiazioni deve garantire la distanza minima di 1 metro tra i partecipanti alla premiazione, i quali dovranno recarsi alla stessa muniti di mascherina.

Il partecipante può essere sanzionato con penalità o squalifica anche per il comportamento scorretto degli accompagnatori.

Servizio sanitario      

Il personale sanitario dove attenersi alle proprie linee guida. Deve essere identificata un’area sanitaria – ambulatoriale in accordo con il medico incaricato e un’area di isolamento per gli utenti che dovessero presentare sintomi riconducibili a COVID-19.

Per i partecipanti/accompagnatori COVID+ accertati e guariti e partecipanti/accompagnatori che abbiano avuto sintomi riferibili tra i quali, a titolo non esaustivo, temperatura corporea > 37,5 °C, tosse, astenia, dispnea, mialgie, diarrea, anosmia (perdita olfatto), ageusia (perdita del gusto) si esegue lo screening previsto per gli atleti COVID+ e sintomatici da protocollo FMSI pubblicato. Gli atleti Covid+ accertati e guariti dovranno osservare un periodo individuale di graduale ripresa nei

successivi 15 gg. prima di iniziare gli allenamenti e sotto l’attento controllo del Medico di Medicina Generale. Il Medico potrà̀, a suo giudizio, ampliare test ed esami. Indossare all’accesso sempre mascherina chirurgica ed avere le mani pulite opportunamente disinfettate con soluzione

Idroalcolica.  Per qualunque insorgenza di sintomatologia ascrivibile a COVID-19 si deve prontamente interrompere l’attività del soggetto sintomatico, isolarlo in locale idoneo e contattare il medico dell’evento. Tutti i partecipanti devono essere in possesso di tessera MOTOASI in corso di validità anche relativamente alla data di scadenza della idoneità medico sportiva.

Misurazione della temperatura corporea

Il rilievo della temperatura corporea avviene in prossimità di accesso o durante le attività a richiesta del partecipante ed è eseguita secondo le procedure specifiche riportate dal manuale uso manutenzione dello strumento specifico utilizzato.

Con detto strumento non è previsto il contatto fisico. (Termometro Laser)

Il personale che effettua la rilevazione è di norma personale istruito e formato.

Il personale incaricato dovrà utilizzare i DPI quali: mascherina facciale, guanti monouso, occhiali. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5° (confermata da seconda e terza rilevazione) non sarà consentito l’accesso ai luoghi dell’attività manifestazione.

Le persone in tale condizione, non potranno entrare, saranno momentaneamente isolate e fornite di mascherine, non dovranno recarsi al Pronto Soccorso e/o nelle infermerie di sede, ma dovranno contattare nel più breve tempo possibile il proprio Medico curante e seguire le sue indicazioni.

Nel caso la temperatura fosse evidenziata durante le attività si adotteranno le cautele della procedura COVID 19 _ Gestione di una persona sintomatica.

Gestione di una persona sintomatica

E’ stata fatta informazione ed i responsabili sono preparati a gestire eventuali situazioni di persone sintomatiche. Per la gestione è stata eseguita apposita procedura:

nel caso in cui una persona presente sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria quali la tosse, lo deve dichiarare immediatamente , si dovrà procedere al suo isolamento in base alle disposizioni dell’autorità sanitaria , il VCF procede immediatamente ad avvertire le autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il COVID-19 forniti dalla Regione o dal Ministero della Salute l’azienda collabora con le Autorità sanitarie per la definizione degli eventuali “contatti stretti” di una persona presente che sia stata riscontrata positiva al tampone COVID-19. Ciò al fine di permettere alle autorità di applicare le necessarie e opportune misure di quarantena.

Contatti medico di famiglia o al numero 1500 o il numero verde regionale 800.93.66.77

Infortunio primo soccorso

Particolare cautela in caso di infortunio e primo soccorso: le procedure sono quelle comuni adottate in generale per l’emergenza COVID-19, avvicinarsi con guanti nuovi e puliti e mascherine e allertare la catena del soccorso