Il Vespa Club Fabriano Dona Presidi Sanitari all’Unità Operativa di Medicina Interna dell’Ospedale Engles Profili di Fabriano

di Daniele Gattucci – Fabriano – 5 Maggio 2020

“C’è solo una forza motrice che traina tanta determinazione: si chiama locomotore della passione che muove lentamente questo ingranaggio chiamato Vespa Club Fabriano”. Con questa dichiarazione il presidente del Vespa Club, Giorgio D’Ancona, alla presenza di altri soci, ha aperto la cerimonia di consegna di 500 mascherine chirurgiche alla Unità Operativa di Medicina Interna, diretta dal dottor Maicol Onesta. Proprio questo ultimo, chiamando a raccolta la sua equipe di lavoro, dopo aver ricevuto anche una pergamena che ha attestato il grande, prezioso e qualificato lavoro di assistenza alla collettività, una filigrana prodotta dal maestro d’arte Sandro Tiberi e la tessera onoraria di socio del Club, ha ringraziato una realtà cittadina che da anni sta facendo conoscere la nostra storica città in tutta Italia e non certo nuova a più che apprezzabili gesti di generosità verso altre Unità Operativa del nostro nosocomio. Senza andare troppo indietro nel tempo piace ricordare la donazione alla Unità operativa di Oncologia diretta dalla dottoressa Rosa Rita Silva, alla quale il presidente Giorgio D’Ancona, alla presenza del papa di Cristian Alterio, hanno consegnato un televisore e un lettore dvd di ultima generazione, ora a disposizione della sala di attesa e sosta dei degenti del reparto oncologico. Non è tutto, perché Cosimo Alterio, padre di Cristian, anche quest’ultimo socio fondatore del Vespa Club e prematuramente scomparso a causa di un mieloma multiplo, per l’occasione ha voluto donare generosamente quattro moderne e attrezzate poltrone, dove i degenti possono fare in tutta tranquillità e sicurezza la loro cure. “Dico grazie di cuore, anche in nome dell’intera Struttura – sono parole del dotto Onesta – per questa ennesima azione che contribuisce ad incrementare la nostra capacità di offerta dei servizi, in sicurezza per i nostri operatori e ovviamente per i nostri pazienti”. Di rimando il presidente D’Ancona, ha spiegato “la raccolta di fondi, fatta in collaborazione con la Print & Gadget di Fossato è il frutto del rinvio dovuto all’epidemia in corso, del mega Raduno Vespa Città di Fabriano 2020 che avevamo in programma nel mese di aprile. Pertanto a con la totale condivisone di tutti i soci del Club, abbiamo deciso di rendere omaggio a questa divisione ospedaliera che ha ben saputo mettere in risalto la sua capacità di cura ed assistenza in un momento difficile e davvero delicato per combattere un virus subdolo, sconosciuto e particolarmente nocivo”. Piace concludere con la dichiarazione del dottor Onesta, che dopo aver ribadito l’impegno di valore del personale della Unità Operativa da lui guidata, ha posto in risalto il lato umano che nella terapia diventa di fondamentale importanza alla pari dell’aspetto farmacologico, sottolineando il nuovo e di gran valore ruolo assunto dal nosocomio Fabrianese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *