“Vespa in Filigrana” a Fabriano vespisti da tutta Italia

Raduno Internazionale di Fabriano “Vespa in Filigrana”

Testimonianze di Fede, Genio, Sapori ed Eccellenze.

30 Agosto 2017 – Massimo Ilari

Vespa che passione, è proprio il caso di dirlo. La mitica Vespa della Piaggio continua a raccogliere fans come ha testimoniato il bel raduno organizzato di Sabato 22 e Domenica 23 Luglio 2017 dal Vespa Club Fabriano.

E’ stata una vera e propria invasione del modello di scooter della Piaggio più volte utilizzato come simbolo del designer italiano e brevettato il 23 aprile del 1946 su progetto dell’ingegnere aeronautico Corradino D’Ascanio.  La Vespa è nata infatti con la Repubblica e compie quest’anno 71 anni di vita. I partecipanti sono stati circa 400 nelle due giornate con Vespe presenti al raduno un po’ di tutte le età ed alcune anche molto particolari in quanto visibilmente modificate nell’aspetto e nelle dotazioni. Sono stati numerosi i club che hanno aderito all’evento, provenienti soprattutto da fuori regione: Santhia, Popoli, Canale Monterano, Malonno, Novara, Torremaggiore, Thermolarum, Ciampino, Roma, Chianciano Terme, Bellaria Igea Marina, Teramo, Terni, Orvieto, Umbertide, Perugia, Città di Castello, Gubbio, Arezzo, Macerata, Ancona, Osimo, Pesaro, Fano, Marzocca, Recanati, Morrovalle, San Elpidio al Mare, hanno risposto all’appello della Città di Fabriano con entusiasmo e simpatia.

La giornata di sabato si è aperta con un sole splendente ed il ritrovo in Piazza del Comune dove a salutare gli intervenuti sono stati gli organizzatori ed i fabrianesi appassionati di questo bellissimo e affascinante mezzo chiamato VESPA. Svolte le rituali operazioni di iscrizione i nostri Ospiti, assistiti dalle nostre guide turistiche sono stati accompagnati in una visita della città e delle nostre bellezze per poi continuare la mattinata al Museo del Pianoforte Storico e del Suono dove hanno ammirato 18 pianoforti storici che coprono lo spazio temporale da fine ‘700 ai primi del ‘900 che costituiscono una esclusiva collezione privata. Un incontro ravvicinato con Bach, Mozart, Beethoven, Chopin, Debussy con gli strumenti originali su cui hanno composto ed eseguito i loro brani più famosi, ascoltati nella sonorità originale grazie alle esecuzioni di una pianista concertista. Al centro della nostra piazza è stata allestita una bottega artigiana per la fabbricazione della carta a mano con l’esecuzione di una Filigrana d’autore preparata appositamente dal mastro cartaio Sandro Tiberi con la collaborazione dello studio grafico Dedalo di Fabriano specializzati in grafica e comunicazione.

E’ stata una vera e propria esperienza assistere sotto la guida di un mastro cartaio le fasi di fabbricazione della filigrana. Dall’immersione della forma nel tino dove acqua e fibra di puro cotone con sapiente movimento delle braccia del lavorente vengono per caduta adagiate sulla forma per trasformarsi un un foglio di carta filigranata. Gesti che si ripetono uguali da oltre 8 secoli, ma consapevoli di produrre ancora una valida testimonianza pronta alla sfida del tempo.

Altri Ospiti Vespisti accompagnati dalle nostre staffette hanno fatto un tour godendosi le bellissime e uniche vallate del Parco Gola della Rossa passando nelle magnifiche Gole di Frasassi spettacolo della natura, non è mancato un graditissimo rinfresco offerto dai commercianti e soci di Sassoferrato con prodotti locali e del buon verdicchio, la mattinata è terminata con un graditissimo aperitivo offerto dall’organizzazione a tutti i partecipanti per poi continuare tutti in un pranzo a base di prodotti e tipicità locali. Nel pomeriggio la visita allo storico Museo della Carta e della filigrana vera icona della nostra città ben rappresentata da questo luogo che racchiude l’essenza di questo prodotto che ha generato una sorta di marchio storico per la nostra Fabriano.

Ore 18,00 alla presenza del Sindaco Gabriele Santarelli, l’Ass. Turismo Ilaria Venanzoni, Mons. Stefano Russo Vescovo di Fabriano, Pres. V.C. d’Italia Roberto Leardi, Segr. V.C.World Marco Manzoli, Cons. V.C. d’Italia Franco Benignetti, Pres. Avis Comunale Luciano Bano e del Pres. V.C. si inaugura con il taglio del nastro la manifestazione. Vengono omaggiate con le prime filigrane dedicate all’evento le autorità presenti. Dopo la cena effettuata sul Loggiato di San Francesco affacciati sullo spettacolare scenario della piazza del Comune, uno spettacolo offerto dagli sbandieratori e musici città di Fabriano, hanno deliziato tutti i presenti, per continuare e concludere la serata con musiche e voci dal vivo anni  60/70/80 eseguite da gruppo locale.

Domenica mattina si entra nel vivo del raduno internazionale. La piazza si trasforma in un variopinto arcobaleno di mezzi e persone che riempiono e movimentano il centro. Nulla viene lasciato al caso e l’organizzazione provvede ad un primo shooting fotografico al cospetto della nostra meravigliosa fontana. Di seguito la banda cittadina esegue una serie di brani ed anticipa la discesa di Mons Stefano Russo che in sella ad una vespa degli anni 80 si presenta al cospetto dei partecipanti per benedire la manifestazione e dare il via al giro turistico programmato nel territorio insieme all’Ass.re ai servizi sociali Simona Lupini .Questa volta dopo aver girato nelle vie principali della città proseguiamo per raggiungere una serie di paesi posizionati nelle dolci colline del nostro territorio fino ad arrivare nella cittadina di Matelica.

Onore alle cantine Belisario che ci ospitano per un buffet aperitivo a base di Verdicchio e salumi nostrani. Quest’anno si festeggia il 50° della DOC del Verdicchio di Matelica (terza doc Italiana in ordine temporale).

Alle 12.30 di nuovo in sella per affrontare il rientro. Ci aspettano tutti i nostri colleghi del gruppo vespa di Fabriano che hanno preparato la location del ristorante rendendo l’ambiente gradevole e conviviale. Tavoli tondi, ottimo cibo e soprattutto aria condizionata per refrigerarsi dai caldi di una stagione estiva intensa.

Ma lo spettacolo non finisce qui, nel corso di qualche mese prendiamo contatto con il nipote di Gilberto Filippetti (designer e creativo dell’agenzia Leader di Firenze che ha creato tutte le campagne pubblicitarie della vespa negli anni 70/80) che  in memoria dello zio scomparso ci ha donato un poster d’epoca che abbiamo riprodotto e donato a tutti Club partecipanti insieme ad una targa in vetro con la riproduzione del manifesto ed Magnum Verdicchio DOC Matelica. A gran sorpresa vengono invitati a salire sul palco una coppia storica, Elide e Roberto Zuccaro che rappresentano una testimonianza attiva dei primi vespisti della città. Lui meccanico, benzinaio e primo concessionario vespa cittadino, lei appassionata delle 2 ruote ed esperta di gimcane e regolarità effettuate negli anni 50. Un saluto da parte del presidente Nazionale Roberto Leardi ed un intervento del segretario del VW Marco Manzoli e del presidente dell’associazione Sanguis Francisci Dot. Franco di Braccio per ringraziare i presenti e l’organizzazione del Vespa Fabriano a conclusione di queste 2 intense giornate in nome della “Vespa in Filigrana”.

I ringraziamenti di rito vanno alla nuova amministrazione locale, le forze dell’ordine, la protezione civile di fabriano, la croce azzurra di fabriano, il moto club jolly bikers per le staffette e in particolar modo tutte le ditte che hanno creduto nel nostro progetto con il loro contributo.

hdr

hdr

hdr

hdr

hdr

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *