Vespa …… in Filigrana

Ferruccio Cocco  – 17 Luglio 2017

Vespa…in filigrana

Sabato 22 e domenica 23 luglio Fabriano ospita il raduno internazionale della mitica due ruote progettata da Corradino D’Ascanio, un mezzo che ha fatto epoca e che ancora fa ritrovare migliaia di appassionati con i loro modelli tirati a lucido

La città di Fabriano pronta ad ospitare il raduno internazionale della Vespa

FABRIANO – Il Raduno Internazionale del 2017 dedicato alla Vespa, nell’anno in cui lo scooter progettato da Corradino D’Ascanio, ingegnere delle meraviglie, festeggia il settantunesimo compleanno, si effettuerà a Fabriano. Una due giorni – sabato 22 e domenica 23 luglio – che chiamerà a raccolta, da ogni parte d’Italia e dall’estero, i migliori esemplari di Vespa, i più curati, i più impeccabili, i più certificati dagli esperti del Registro Storico, rigorosi supervisori specializzati nel vagliare l’originalità del minimo dettaglio, la fedeltà stilistica della più minuscola sfumatura, del più infinitesimale bullone. Quindi sarà l’occasione giusta per ammirare da vicino questi bellissimi e unici mezzi, ritratto perfetto di una generazione che non ha tempo.

«Con la Vespa è cresciuta l’Italia che non ha mai smesso di divulgare il patrimonio di sapere e conoscenza legato al marchio Piaggio – lo spiega Giorgio D’Ancona, presidente del Vespa Club Fabriano e coordinatore dell’evento. – Certo sulla Vespa è germogliato un mito dell’italianità la cui ricchezza culturale, su più fronti (dalla moda al design, dalla comunicazione alla tecnologia, dallo spettacolo allo sport), va difesa e trasmessa; ma è anche una due ruote attorno alla quale è bello creare appuntamenti e momenti d’attrazione in città per un pubblico eterogeneo, non necessariamente vespista. O magari non ancora. Tanti partecipanti non ancora vespisti, ma attratti dallo stile Vespa, potrebbero diventarlo in futuro».

Già il primo raduno della Vespa organizzato a Fabriano nel 2012, anno in cui si è costituito il Vespa Club Fabriano, rappresentava un grosso evento per la città. Quest’anno la cosa si fa più seria: più di quaranta soci del Vespa Club Fabriano in collaborazione con il Moto Club Jolly BikersProtezione Civile, Forze dell’Ordine, Croce Azzurra e molti appassionati amici saranno attivamente impegnati a garantire il funzionamento del grande ingranaggio di quest’appuntamento molto atteso.

«È importante costruire eventi capaci di superare i classici dualismi che, di solito, separano il valore storico della Vespa dalla sua capacità, attualissima, di farsi elemento di rilancio del territorio – a parlare è ancora Giorgio D’Ancona. – Abbiamo la fortuna di abitare in un comune che ha dato i natali a tanti illustri cittadini in primis Pietro Miliani uomo che seppe guidare e trasformare la produzione della carta in maniera industriale che tutto il mondo c’invidia. Un simbolo di stile, di eleganza, di tecnologia. Ma per questa terra la carta incarna anche i valori del lavoro, della competenza legata a generazioni di operai e rappresenta un potente volano di rilancio economico-turistico della nostra città». Per questo il raduno è stato chiamato “Vespa in filigrana”, e come sottotitolo, “Testimonianze di Fede, Genio, Sapori ed Eccellenza”, tutte caratteristiche legate al nostro territorio.

La manifestazione non dimentica chi è stato colpito più duramente dal recente terremoto e in particolare un sostegno andrà alla ristrutturazione della chiesa di Castelvecchio Subequo, vicino a L’Aquila, nella quale è conservata una reliquia contenente sangue delle stimmate di San Francesco.

Sul sito del Vespa Club Fabriano (www.vespaclubfabriano.it) ci sono tutte le informazioni per iscriversi a questo evento riservato a modelli di Vespa immatricolati dal ’46 a oggi (è necessario che il conducente sia iscritto a un Vespa Club riconosciuto dal Vespa Club Italia). L’evento fabrianese è patrocinato dal Comune di Fabriano, Vespa World Club e Vespa Club d’Italia.

IL PROGRAMMA
SABATO 22 LUGLIO
 il Vespa Village apre alle ore 8 in Piazza del Comune. Alle 9 partiranno i gruppi per le visite guidate ai musei della città. Alle 9.30 partenza del “Tour in Vespa” verso Sassoferrato e Genga. Nel pomeriggio, alle 15, dimostrazione della fabbricazione della carta a mano da parte del maestro Sandro Tiberi e partenze dei tour con direzione Eremo di Valdisasso e Colline del Verdicchio di Matelica. Alle 21.30 esibizione degli sbandieratori e musici di Fabriano e alle 22 musica dal vivo anni ‘60/’70/’80 offerta dal Bar Centrale.

DOMENICA 23 LUGLIO alle ore 8 dimostrazione della fabbricazione della carta a mano da parte del maestro Sandro Tiberi, alle 8.30 visite guidate ai musei della città, alle 9.30 esibizione del Corpo Bandistico di Fabriano, benedizione di Monsignor Stefano Russo e saluto delle autorità. Alle 10.30 tour in Vespa destinazione Matelica con visita guidata alle Cantine Belisario, aperitivo e degustazione di prodotti locali. La giornata si concluderà con il pranzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *