A Fabriano il Vespa Raduno Internazionale VWC ” Vespa in Filigrana”

filigrana

Di Ferruccio Cocco –  1 febbraio 2017

 

A Fabriano il Vespa Raduno Internazionale VWC ” Vespa in Filigrana”

Il 22 e 23 luglio un grande happening dedicato allo scooter della Piaggio, simbolo del design italiano. «Ci aspettiamo almeno cinquecento vespisti», annuncia Giorgio D’Ancona

La mitica Vespa – lo scooter della Piaggio simbolo del design italiano da oltre settant’anni – sarà grande protagonista a Fabriano la prossima estate. La città della carta, infatti, ospiterà il “Vespa Raduno Internazionale” il 22 e 23 luglio 2017.

«Ci aspettiamo che vengano a Fabriano almeno cinquecento vespisti – annuncia entusiasta Giorgio D’Ancona, presidente del Vespa Club Fabriano, promotore dell’iniziativa – Si tratta di uno dei tre raduni più grandi in Italia nel corso di quest’anno: si comincerà a giugno a Capoliveri sull’isola d’Elba, poi a luglio nella nostra Fabriano e a settembre a Conegliano Veneto. Siamo orgogliosi che il Vespa World abbia accettato la nostra candidatura, per la quale abbiamo proposto il nome di “Vespa in filigrana”, dando così all’evento un tocco del nostro simbolo cittadino insieme alla rinomata carta».

A convincere la Piaggio di puntare su Fabriano sono state anche le numerose iniziative collaterali proposte dal locale Vespa Club, tutte abbinate alla promozione turistica (ad esempio i visitatori potranno realizzare la carta a mano in Piazza del Comune) e alla conoscenza dell’enogastronomia locale ( prevista una cena tipica sotto il Loggiato di San Francesco per i partecipanti e la visita di una delle migliori cantine del circondario).

«Come sottotitolo all’evento, abbiamo pensato a “Testimonianze di Solidarietà, Fede, Genio ed Eccellenze” – prosegue D’Ancona – proprio a voler significare la volontà di far conoscere agli amici vespisti, provenienti anche da fuori Italia, le tipicità del nostro territorio, con un occhio attento all’aiuto per chi è stato colpito più duramente dal recente terremoto e in particolare un sostegno andrà alla ristrutturazione della chiesa di Castelvecchio Subequo, vicino a L’Aquila, nella quale è conservata una reliquia contenente sangue delle stimmate di San Francesco».

Tornando alla Vespa “tout court”, c’è da dire che anno dopo anno si sta sempre più configurando come un vero e proprio oggetto di culto tra gli appassionati, rapiti dall’amore per questo modello di scooter brevettato nel 1946 dall’ingegnere Corradino D’Ascanio, diventato uno dei prodotti di disegno industriale più famosi al mondo nonché più volte utilizzato come simbolo del design italiano. Ed i raduni sono delle ghiotte occasioni per ammirarne splendidi esemplari, perfettamente tenuti dai proprietari e mostrati con orgoglio in questi eventi.

Il Vespa Club Fabriano, fondato nel 2011, è attivissimo nell’organizzare manifestazioni di questo genere e già in passato è stato protagonista di raduni nazionali ed altre iniziative, tra cui ricordiamo la tappa a Fabriano del Giro d’Italia in Vespa “l’Autismo sale in Vespa – Sulle Orme di San Francesco” dello scorso 22 settembre a cui  il Club ha donato un contributo per la manifestazione.

«Lo spirito che aleggia all’interno del Vespa Club Fabriano – conclude D’Ancona – è quello di percorrere lunghe distanze assaporando profumi inebrianti e deliziando la nostra vista con i panorami che solo la nostra stupenda Italia può regalarci».

Il nuovo Consiglio Direttivo del Vespa Club Fabriano è stato da poco eletto ed è composto, oltre che del presidente Giorgio D’Ancona, dal vicepresidente Massimo Ilari e dai consiglieri Dario Costantini, Luigi Governatori, Roberto Guerci, Luciano Polverini e Marco Talamelli.

I dettagli e tutte le iniziative del “Vespa Raduno Internazionale” del 22 e 23 luglio saranno rese note nei prossimi mesi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *